Specializzazione Prestazioni Medici

Ginecologia e Ostetricia è la specializzazione medica dedicata alla salute della donna nell’ambito degli organi sessuali e della riproduzione umana.

La Ginecologia si interessa delle problematiche dell’apparato genitale femminile dall’infanzia al periodo fertile, fino all’età senile. Essa comprende lo studio della patologia funzionale (disturbi del ciclo mestruale,sterilità, contraccezione, menopausa, ecc ) e organica benigna ( malformazioni genitali,infiammazioni, endometriosi, cisti, polipi, fibromi, ecc.) e maligna ( tumori della vulva, della cervice uterina, dell’endometrio e dell’ovaio).

L’Ostetricia si occupa della gravidanza fisiologica e patologica (aborto, parto pretermine, ritardo di crescita intrauterina del feto, emorragie del terzo trimestre, ecc.)

Entrambe le branche sono notevolmente progredite negli ultimi anni, espandendosi progressivamente sia sul piano diagnostico che terapeutico.

Tra le grandi scoperte della Medicina in campo ginecologico e ostetrico ricordiamo:

– La Fecondazione in vitro, che consente di accedere alla gravidanza anche a coppie che in passato sarebbero inevitabilmente rimaste sterili. Attraverso un’attenta diagnostica di primo livello, è possibile selezionare i casi da inviare ai centri di secondo livello, dove attuare le tecniche di fecondazione artificiale.

– L’Ecografia ostetrica e ginecologica, oggi anche in 3D e 4D, che ha rivoluzionato la diagnostica ambulatoriale delle malattie ginecologiche e ostetriche ed ha fatto nascere la Diagnosi prenatale delle malattie congenite del feto, oggi particolarmente avanzata grazie al connubio con la Genetica e la possibilità quindi di scoprire precocemente moltissime di queste affezioni. All’Amniocentesi, effettuabile nel secondo trimestre di gravidanza, si sono aggiunti altri esami, effettuabili già al primo trimestre, quali la Villocentesi, e poi il test di screening, Duo Test. Il test non invasivo ultimo nato è la NIPT, Non Invasive Prenatal Testing, lo studio del DNA fetale circolante nel sangue materno, che rende possibile la diagnostica delle anomalie genetiche e cromosomiche del feto attraverso un prelievo di sangue materno, con affidabilità superiore al Duo test e vicina ai risultati dei test invasivi.

– L’Endocrinologia ginecologica, consente di curare disturbi del ciclo, menopausa, sterilità, emorragie uterine disfunzionali, ma anche di prevenire e curare molte malattie organiche, quali le iperplasie dell’endometrio, i fibromi, l’endometriosi, ecc. I tumori benigni e maligni di utero e ovaio hanno una incidenza ridotta del 50% nelle donne utilizzatrici per anni di contraccettivi orali. I notevoli progressi di questa branca hanno fatto crollare il numero delle donne isterectomizzate per patologia benigna negli ultimi anni.

– L’Endoscopia applicata alla Ginecologia attraverso l’Isteroscopia e la Laparoscopia permette sia la diagnosi che la terapia di molte malattie ginecologiche, benigne e maligne. Piccoli polipi e miomi uterini possono essere diagnosticati e asportati ambulatorialmente per via isteroscopica, lo stesso dicasi per il trattamento delle malformazioni uterine (metroplastica). Con la laparoscopia si può ormai operare la gran parte dei tumori ginecologici, benigni e maligni. Infine anche in Ginecologia è arrivata la Chirurgia robotica, che sta dando notevoli risultati.

– La scoperta del ruolo oncogeno del Papillomavirus (HPV) ha aperto la strada sia al test diagnostico, che si affianca al Pap test e alla Colposcopia per la diagnosi precoce del Carcinoma della cervice uterina, o prevenzione secondaria, sia al vaccino, pietra miliare per la  prevenzione primaria di tale neoplasi.. L’HPV, oltre che causare i comuni condilomi acuminati, escrescenze a carico di cute e mucose, trattabili ambulatorialmente, nelle varianti ad alto rischio è stato trovato associato a questo temibile tumore in un’altissima percentuali di casi. Le infezioni da HPV guariscono spontaneamente nella maggior parte dei casi. Solo le infezioni persistenti possono causare displasie, cioè alterazioni epiteliali di basso grado (LSIL), che regrediscono nella maggior parte dei casi , ma talora possono progredire verso le  lesioni di alto grado (HSIL) , suscettibili queste ultime di evolvere,  se non trattate opportunamente, verso il carcinoma. Oggi il trattamento della maggior parte delle displasie è effettuabile in ambulatorio, attraverso l’ansa diatermica o il laser, con risultati sovrapponibili.

Prestazioni
  • Visita ostetrica e ginecologica
  • Ecografia ostetrica e ginecologica
  • Pap test, test HPV, tampone vaginale
  • Colposcopia
  • Biopsia portio e vulva
  • Polipectomia
  • Inserimento e rimozione IUD
  • Trattamento condilomi

Medici degli Studi Medici Salus